Allergia al nichel cosa mangiare e come comportarsi

Allergia al nichel cosa mangiare è un articolo dedicato a chi come me Lidia di cannella amore e fantasia, soffre di questa allergia o a chi ha appena scoperto di esserlo e non sa come gestirla.

Se si soffre di allergia al nichel non solo di contatto ma anche a livello alimentare bisogna stare attenti a tante cose.

Io sono una di queste persone che da anni convive con questa fastidiosa allergia, si può dire che all’inizio avendo avuto una grave reazione allergica quindi con esquamazioni alla pelle, bruciori e gonfiori intestinali ho dovuto seguire per più di un anno una dieta molto ristretta e accurata per poter eliminare il più possibile questo metallo pesante dal mio corpo o per lo meno i medici dicono che non è facile eliminarlo completamente dal corpo ma si può tenere basso e controllabile.

Il nichel è un metallo pesante che è presente in natura, nei prodotti industriali di scarto, nelle sigarette, nei gas di scarico delle auto. Dobbiamo dire che l’allergia al nichel è un allergia di accumulo, ci sono persone che non reagiscono a questi fattori mentre altri sono più sensibili è hanno problemi come questi che vi elencherò sotto:

Quali sono i sintomi più comuni, il prurito, orticaria e comparsa di piccole pustole nelle zone che sono entrate a contatto con oggetti metallici. Spesso accade con i bottoni dei pantaloni e con gli orecchini. Ma state molto attenti anche ai bagnoschiuma che portano spesso arrossamento della pelle e dermatiti.

Il Mal di testa, l’insonnia, la nausea e spesso anche vomito, l’aumento di peso anche facendo delle diete, tachicardia e proplemi respiratori come l’asma, problemi intestinali e gonfiori addominali, afte e infiammazioni alle gengive.

Come possiamo capire se soffriamo di allergia al nichel, il test più comune è il patch test.

Il mio consiglio è sempre quello di farsi seguire da uno specialista (allergologo o nutrizionista soprattutto all’inizio quando non si sa ancora di  che intensità è la propria allergia o intolleranza al nichel.

La dieta povera di nichel è importante anche per chi non ha una vera allergia al metallo ma delle intolleranze perchè spesso a lungo andare può diventare una semplice intolleranza allergia.

Quando scopriamo di avere un’allergia la nostra domanda spontanea è, e adesso cosa posso e non posso mangiare. Ecco alcuni elenchi di cibi che si possono e non possono mangiare con l’allergia al nichel.

Per esempio a colazione e a merenda possiamo mangiare:

  • Latte vaccino (intero, parzialmente o scremato)
  • Latte di riso (da evitare il latte di mandorla, di soia e avena)
  • Gallette di riso
  • Biscotti secchi
  • Marmellata senza conservanti preferibilmente quella fatta in casa
  • Frutta: banane, agrumi: arance,pompelmi,mandarini,clementine, mele, melone,fragole.
  • Yogurt bianco consigliato lo yogurt greco

Per il pranzo e la cena ecco una lista di alimenti che si possono mangiare:

  • La pasta potete usare quella di kamut (non mais)
  • Quinoa
  • Kamut
  • Cous Cous
  • Riso brillato ma anche molto indicato quello integrale
  • patate
  • pane con lievito madre
  • uova
  • tacchino
  • bresaola
  • latticini
  • olio evo
  • orata
  • Evitate di consumare pesci grandi come il tonno, il salmone il pesce spada perchè vivendo molti anni accumulano i metalli pesanti.
  • finocchi
  • zucca
  • zucchine
  • melanzane
  • peperoni
  • bietole
  • barbabietole
  • burro

 

Non è facile quando si soffre di una allergia alimentare e si è golosi…

Quali dolci mangiare:

Innanzitutto bisogna ceercare di non mangiare dolci confezionati come le brioscine e simili perchè le produzioni industriali contengono nichel disperso nell’alimento.

Cosa si può mangiare tranquillamente come dolce:

  • I bignè fatti in casa
  • la crema pasticcera fatta in casa
  • frutta cotta addolcita con spezie e zucchero
  • brioches di pasticceria
  • pasta frolla fatta in casa
  • Torta margherita senza olio di semi
  • Marmellata fatta in casa

Quali sono I CIBI DA EVITARE:

  • Tutti quelli in scatola in genere come caramelle, marmellate, tonno, merendine industriali, dadi da brodo.
  • Lenticchie soprattutto quelle in scatola ne contengono tantissimo
  • funghi
  • cipolle
  • pomodori
  • carote
  • lattuga (si può mangiare la iceberg però tranquillamente
  • farina integrale
  • farina di mais
  • cacao
  • cioccolato
  • prodotti industriali
  • pere
  • uva passa
  • prugne
  • nocciole
  • mandorle
  • arachidi
  • il tè ma non il tè verde
  • il lievito chimico (optare per il lievito madre)
  • fritti (perchè spesso è fatto con l’olio di semi ma si possono fare con l’olio evo)
  • ostriche e aringhe

Allergia al nichel cosa mangiare e come comportarsi RICETTE:

Ecco alcuni link di ricette adatte per questa allergia proposta da noi Matte in cucina:’

RISOTTO CON ZUCCA E SPECK

Allergia al nichel

 

RISOTTO CON PEPERONI E ZUCCHINE

Allergia al nichel

 

RISOTTO CON LA ZUCCA GIALLA

 

Allergia al nichel

RISOTTO CREMOSO CON RADICCHIO E STRACCHINO

Allergia al nichel

 

SPAGHETTI AGLIO OLIO ZUCCHINE E BRESAOLA

Allergia al nichel

 

FRITTELLE DI FIORI DI ZUCCA CON LM

 

Allergia al nichel

 

CREMA PASTICCERA RICETTA BASE PER TORTE, BRIOCHES E BIGNÈ

Allergia al nichel

 

PASTA FROLLA GUSTO LIME

 

Allergia al nichel

FRAGOLE CON PANNA FORMAGGIOSA

 

Allergia al nichel

BIGNÈ FATTI IN CASA – RICETTA DELLA PASTA CHOUX

Allergia al nichel

 

GELATINA DI SUCCO D’ARANCIA

Allergia al nichel

BISCOTTI ARANCIA E PASTA FROLLA

 

 

Allergia al nichel

 

MUFFINS CON PASTA MADRE FARCITI

COME PREPARARE IN CASA IL NOSTRO LIEVITO MADRE

Allergia al nichel

 

Allergia al nichel

PANE DI FARRO CON LIEVITO MADRE

 

Allergia al nichel

CORONA DI PANE FESTOSA CON LM

 

Allergia al nichel

IMPASTO PER PIZZA CON FARRO E LM

 

Allergia al nichel

 

PIZZETTE FRITTE CON LM

 

Allergia al nichel

 

Ci trovate anche nella nostra pagina Facebook

Vi piacciono le nostre ricette allora che aspettate a scrivervi alla nostra News Letter per riceverne nella vostra mail.

Lascia un commento